Visualizzazioni totali

lunedì 28 luglio 2014

Tarte Tatin di Pomodorini

Buon Lunedì a Tutti.
 Da 3 anni a questa parte, verso il mese di maggio mettiamo nel nostro orto le piantine di pomodori. E quest'anno abbiamo messo le piantine di pomodorini ciliegini, pomodori ramati e il cuore di bue.

Le piantine crescono a vista d'occhio, i fiori escono in frette e i pomodorini vengono belli e molto gustosi. Ma ad un certo punto si maturano tutti insieme, ogni giorno raccolgo un bel po' di pomodori, vengo a casa con il cestino pieno.

E' bellissimo, ma devo usare i pomodori prima che vadano a male. A parte che mi sono accolta che i pomodori da orto durano molto di più che i pomodori acquistati nei supermercati, per non parlare del sapore, completamente diverso.

E' il tempo ideale per preparare la Pappa col Pomodoro, sughi di pomodori freschi, e presto posterò un sugo eccezionale di pomodoro fresco e tante erbe aromatiche fresche da orto.


E poi in questo periodo di esplosione di pomodori preparo la tarte tatin di pomodorini freschi. Una vera delizia.

Ho scattato le foto semplice, appena uscita dal forno, ma potete cospargere sopra con la feta, mozzarella fresca, oppure con la glassa di aceto balsamico.

E' una ricetta che si possono preparare in questo periodo dell'anno. I pomodorini devono essere non molto maturi, appena passano dal verde al rosso, che sono ancora belli sodi.

Si possono usare sia la pasta sfoglia che la pasta brisè.

E' delizioso. Da provare.

Andiamo alla ricetta.




Ingredienti.

1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
pomodorini ciliegini freschi non molto maturi
sale / pepe
erbe aromatiche  
1 uovo per spennellare



Lavate e asciugate i pomodorini.

Adagiate i pomodorini in uno stampo antiaderente tondo, da 20 cm

Riempite tutta lo stampo.

Salate leggermente, pepate e cospargere di timo fresco.

Aprite la confezione di pasta sfoglia e adagiate sopra i pomodorini. Imboccate bene .

Spennellate con l'uovo sbattuto la pasta sfoglia.

Infornate a 180 gradi, forno ventilato, per 15 / 20 minuti.


Quando la pasta sfoglia é cotta e dorata togliete dal forno.

Adagiate un piatto da portata sopra lo stampo e girate ancora caldissimo.

Lasciate intiepidire.

Cospargere sopra con foglie di basilico, timo fresco e origano.

Come avevo detto, potete aggiungere la feta, pezzettini di mozzarella, glassa di aceto balsamico, oppure semplice così.

Buon Appetito.















mercoledì 23 luglio 2014

Ghiaccioli alla Frutta - Limone e Melone Home Made

Buon Mercoledì Amici

Ieri vi giuro che era autunno inoltrato, faceva freschetto, il cielo era carico di pioggia, una giornata grigia

Oggi estate piena. Sole, caldo e chissà come andrà a finire. Penso che tutto può succedere.

A parte i cambiamenti di stagione da un giorno all'altro, é tempo di gelato, ghiaccioli, di tanta frutta fresca.

Qui a casa non abbiamo bambini, ma ci piace tantissimo i ghiaccioli di frutta fresca. Ma per chi ha bambini é l'ideale. Senza coloranti e solo con frutta naturale.

E mi sono anche molto divertita nel preparare i primi gusti, limone e melone. E solletica la creatività, adesso voglio provare altri gusti, con altri ingredienti.

Per gli stampini é stato molto semplice da trovare, e ho trovato due stampini, prezzi molto basso.

Il più difficile é stato trovare gli stecchini di legno. Non ho trovato.

Per risolvere ho usato gli stecchini di plastica, quelli da girare il caffè. Funziona.

E per chi non trova gli stampini da ghiaccioli si possono usare i bicchierini di plastica piccolo da caffè.

Andiamo alle ricette.

Ingredienti.

Per i Gghiaccioli di Melone

1/2 melone
1/2 limone (succo)
3 cucchiai di zucchero semolato
100 ml di acqua



Per i Ghiaccioli di Limone

3 limoni
5 cucchiai di zucchero semolato
500 ml di acqua



Per la preparazione del ghiaccioli di melone:

Pulire il mezzo melone, togliendo la parte esterna e i semi interni.

Tagliate il melone a dadini e adagiate nel bicchiere del frullatore.

Spremette il mezzo limone e unite ai dadini di melone.



Unite lo zucchero e l'acqua. Frullate il tutto.

Versate negli stampini di ghiaccioli.

A questo punto, se gli stampini ha il ferma stecchini potete inserire subito. Altrimenti adagiate lo stampo di ghiaccioli nel freezer e lasciate 1 ora e poi togliete un'attimo per aggiungere gli stecchini.


Per i ghiaccioli di Limone.

Spremette i limoni , passate per un collino e unire lo zucchero e l'acqua.

In pratica fate una limonata e versate negli stampini da ghiaccioli.

Lasciate i ghiaccioli da un giorno per l'altro.



Per togliete i ghiaccioli dagli stampini, basta passare per qualche secondi gli stampini sotto l'acqua corrente e poi con delicatezza uscirà dagli stampini.

E poi usate la fantasia per creare tanti buoni gusti.

Buon Appetito!!!!!!

















lunedì 21 luglio 2014

Sfogliatine di Pesche e Mandorle

Buon Lunedì Cari Amici
A temperatura di questi giorni é letteralmente in altalena. Ieri faceva caldo fortissimo e nel pomeriggio é iniziato il cambiamento, giù le temperature e stamattina é arrivata la pioggia, vento fresco.

E proprio in questo periodo dell'anno io mi sento molto stanca, mi arriva una fiacca pazzesca e non ho voglia di impegni, vorrei soltanto un po' di ferie.

Sono così stanca che non mi va di cucinare, mi manca la fantasia e se posso mangio qualcosa di sbrigativo e via.

Capita a tutti, certi momenti abbiamo bisogno di spegnere e ressettare il tutto, e poi ripartire con più carica di prima.

Ma ogni tanto preparo qualcosa di veloce come queste sfogliatine di pesche, che sono facili da fare e sono ottime per la colazione, oppure per accompagnare un the' freddo nel pomeriggio.


E poi quello che non manca di questo periodo sono proprio le pesche.

Sono piccoli strudel aperti di pesche e mandorle.

Andiamo alla ricetta.



Ingredienti.

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
3 pesche 
scaglie di mandorle
zucchero semolato 
zucchero a velo.





Prendete la teglia da forno e foderate con carta da forno.

Aprite la confezione di pasta sfoglia e tagliate la pasta in 8 rettangoli, oppure in pezzi più piccoli.

Sbucciate le pesche e tagliate a fettine la polpa.

Adagiate sopra i rettangoli di pasta sfoglia e adagiate nella teglia da forno.

Per ultimo cospargere di scaglie di mandorle i rettangoli di pasta sfoglia e pesche e un po' di zucchero semolato.

Infornate a 160 gradi, forno ventilato, per 15 /20 minuti.

Quando sono pronti togliete da forno e lasciate intiepidire.



Cospargere di zucchero a velo e servite con un buon the' freddo.

Buon Appetito.
























martedì 15 luglio 2014

Tempo di Ciliegie Tempo di Clafoutis

Buon Martedì Amici

Qualche mese fa abbiamo comprato un albero di ciliegie e subito ho messo in un grande vaso. Dovrà restare li per un paio d'anni ancora. Fino a crescere un'altro po'.

Per quest'anno il mio albero non mi ha regalato i suoi frutti, ma non fa niente aspetteremo il prossimo anno.

Ma andando al mercato prendo sempre 1 kg di ciliegie, non riesco a resistere, é troppo buono.

Si possono preparare tante ricette buonissime con le ciliegie, la mia preferita é la più classica di tutte, la clafoutis di ciliegie.

E' un dolce delizioso, semplice da preparare e per vedere la ricetta cliccate qui

Prossimamente voglio preparare uno strudel di ciliegie, e sto pensando anche ad una torta molto golosa....

Mentre attendo il mio albero vi lascio questi scatti.









domenica 13 luglio 2014

Crocchette di Carne

Buona Domenica Amici
 Di norma la domenica non scrivo post, ma oggi é decisamente una giornata strana. Diluvia, fa freddo, il cielo é nero...... Mi sono dovuta cambiare perché sentivo freddo, in pieno mese di luglio, che sembra più autunno.

Sono sicura che tra qualche giorno farà un caldo pazzesco, funziona sempre così. Nel frattempo, chi si aspettava di passare la giornata al mare, dovrà restare a casa.

E' una estate strana. Capita.  Ma di questi periodi mi piace tantissimo preparare qualcosa di sfizioso per un aperitivo all'aperto.

Domenica scorsa ho comprato la rivista di Jamie Oliver e ho visto alcune ricette che lui ha dedicato al Brasile. A proposito, proprio lui é partito per il Brasile e sono curiosa di sapere cosa combinerà nel mio paese.



Di una cosa sono sicura, lui impazzirà per la frutta.

La frutta in Brasile é divina, completamente diversa da quella che si trova qui. Il sapore é divino.

La tavola della colazione in Brasile é un trionfo di frutta, succo di frutta naturale, torta da colazione, ecc.

Ma ritornando alla rivista, lui ha pubblicato questa ricetta di crocchette che é deliziosa. Mia nonna faceva sempre ed in diverse versione.

Per questa volta ho deciso di preparare la ricetta della rivista, ma prossimamente farò le varianti della mia nonna.

Con questo tempo ci manca soltanto dover accendere i rsicaldamenti..... Meglio andare alla ricetta di queste deliziose crocchette.




Ingredienti

300 g di carne macinata
1 spicchio d'aglio
1/2 cipolla
una presa di paprika dolce
1 uovo
50 g di farina
olio d'oliva
sale / pepe

Per la panatura

2 uova
farina 00 
pangrattato

olio di semi per friggere


Mondate la cipolla e lo spicchio d'aglio.

Tagliare la mezza cipolla a pezzettini e lo stesso con lo spicchio d'aglio.

Versate un filo d'olio in una padella, unite il trito di cipolla e aglio e lasciate dorare.

Successivamente unite il macinato di carne e mescolate.

Lasciate dorare la carne e poi aggiungete la presa di paprika dolce, sale e pepe. Coprite con un coperchio e abbassate il fuoco. Lasciate cuocere per qualche minuto.




A questo punto spegnete il fuoco e lasciate intiepidire leggermente.

Unite alla carne l'uovo e mescolate velocemente.

Iniziate ad aggiungere la farina, poco per volta fino a legare e diventare consistente per formare le crocchette.

Lasciate raffreddare.

Successivamente preparate le crocchette e panare prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto e per ultimo nel pangrattato.

Friggere le crocchette in abbondante olio di semi caldo.

Lasciate asciugare nella carta assorbente e servite ancora caldo.

Buon Appetito.